Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su 'Maggiori informazioni'. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Logo della Unione dei Comuni Nord Est Torino

Perché questo progetto?

Il progetto nasce sulla base dell’esperienza di alcuni paesi stranieri, in particolar modo di quella francese.
Data la diffusione di questa iniziativa anche in Germania, Austria, Svizzera e Belgio, la Comunità Europea guarda con crescente interesse queste esperienze.
In Italia sono sempre maggiori, sia a livello nazionale che regionale le esperienze di Consigli Comunali dei Ragazzi, seppure diverse tra loro.
 
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi si può definire come un progetto di educazione alla vita pubblica e alla politica che coinvolge la scuola nella veste di agenzia educativa primaria e il territorio, contesto culturale in cui il ragazzo si forma e cresce.
Proprio questa collaborazione sinergica tra scuola e territorio, presupposto del Consiglio Comunale dei Ragazzi, fa del progetto uno strumento di formazione dei ragazzi rispetto a temi quali la POLITICA (intesa come partecipazione diretta alla vita del proprio territorio) e la DEMOCRAZIA.
Inoltre il Consiglio Comunale dei Ragazzi è un’ulteriore occasione perché i ragazzi interagiscano con il territorio in cui vivono, conoscendone caratteristiche, risorse, opportunità, aspetti problematici.
 
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Settimo Torinese si è dotato di un regolamento che prevede l’elezione dei suoi consiglieri (24), eletti tra i ragazzi delle classi I e II delle scuole secondarie di primo grado della città, che resteranno in carica per 2 anni scolastici.
Grazie ad incontri informativi specifici proposti dagli operatori incaricati dall’Amministrazione di gestire il progetto gli studenti vengono guidati e sensibilizzati sull’importanza dell’esperienza che possono vivere attraverso la partecipazione al progetto.