Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su 'Maggiori informazioni'. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Logo della Unione dei Comuni Nord Est Torino

TARI - TASSA sui RIFIUTI – (componente della IUC)


UTENZE DOMESTICHE   
UTENZE NON DOMESTICHE   
SPORTELLO TARI

MODALITA’ DI PAGAMENTO
   
AGEVOLAZIONI SOCIALI (ISEE)
RIDUZIONI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA IMBALLAGGI IN PLASTICA
DICHIARAZIONI DI VARIAZIONE


COMUNICATO SPORTELLI TRIBUTI  - Emergenza coronavirus (aggiornamento 18/05/2020)

COMUNICATO SPORTELLI SOGET (accertamenti TARI e riscossione entrate comunali) - Emergenza Coranavirus marzo 2020

Con decorrenza 1 gennaio 2014 è soppressa la TARES, ed è istituita la IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE)- componente TASSA RIFIUTI (TARI) riferita ai servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Il presupposto della TASSA è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte , a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative e le aree comuni condominiali di cui all’articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.
E’ dovuta la TARI da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solito all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.
La TARI viene corrisposta, oltre che in base alla superficie occupata, anche in rapporto al numero di occupanti (per le utenze domestiche) e ai coefficienti di produzione dei rifiuti (per le utenze non domestiche).

 
APPROFONDIMENTI E DOCUMENTAZIONE TARI – TASSA RIFIUTI
 
 
 
MODULISTICA TARI:
dichiarazioni/riduzioni/agevolazioni

REGOLAMENTO IUC - COMPONENTE TARI (in vigore dal 1° gennaio 2017)

REGOLAMENTO IUC - COMPONENTE TARI (in vigore dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2016)

REGOLAMENTO IUC - COMPONENTE TARI (in vigore anno 2014)

TARI 2020:

Si rende noto che nel mese di marzo vengono recapitati a tutti i contribuenti gli Avvisi di Pagamento relativi all’ACCONTO della TASSA SUI RIFIUTI (TARI) dell’anno 2020. Si precisa che l'invio è stato disposto PRIMA dell'annuncio dell'emergenza da Coronavirus che ha interessato anche il nostro territorio e pertanto, alcune informazioni inserite in tali avvisi si considerano superate da quanto di seguito indicato (in particolare per quanto attiene lo sportello TARI e la proroga della scadenza delle rate di acconto per TUTTE LE UTENZE DOMESTICHE (abitazioni e pertinenze DELIBERA G.C. n. 55 del 24/03/2020 e DELIBERA G.C. n. 75 del 21/04/2020) e per LE SOLE UTENZE NON DOMESTICHE identificate con "DELIBERA G.C. N. 52 DEL 10/03/2020")

PRECISAZIONI IMPORTANTI PER LA TARI 2020

PER TUTTE LE UTENZE DOMESTICHE 
(Abitazioni e relative pertinenze):

ACCONTO (DUE RATE): attraverso gli avvisi inviati nel mese di marzo 2020, calcolati sul 60% del totale dovuto applicando le tariffe adottate dal Comune di Settimo Torinese per l’anno 2019.

SCADENZE DI PAGAMENTO ACCONTO 2020:

- PRIMA RATA:   31/05/2020 (ulteriormente prorogata scadenza originaria del 31/03/2020 come da indirizzo fornito dalla Giunta Comunale con DELIBERAZIONE n. 75 del 21/04/2020 - prima proroga al 30/04/2020 prevista con DELIBERAZIONE n. 55 del 24/03/2020)

- SECONDA RATA: 30/06/2020

- SOLUZIONE UNICA: 31/05/2020 (ulteriormente prorogata scadenza originaria del 31/03/2020 come da indirizzo fornito dalla Giunta Comunale con DELIBERAZIONE n. 75 del 21/04/2020 - prima proroga al 30/04/2020 prevista con DELIBERAZIONE n. 55 del 24/03/2020)

TERZA RATA E CONGUAGLIO: verrà inviato successivo avviso di pagamento, con terza rata a scadenza unica al 02/12/2020, comprensiva di conguaglio sull’anno 2020, applicando le tariffe della TARI approvate per l’anno 2020 nei termini di legge.

Tale nuova modalità di versamento si rende necessaria nel rispetto delle nuove leggi approvate in materia, entrate in vigore dal 2020.

Torna su

PER LE UTENZE NON DOMESTICHE IDENTIFICATE
CON DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 52 DEL 10/03/2020:

ACCONTO (DUE RATE): attraverso gli avvisi inviati nel mese di marzo 2020, calcolati sul 60% del totale dovuto applicando le tariffe adottate dal Comune di Settimo Torinese per l’anno 2019.

SCADENZE DI PAGAMENTO ACCONTO 2020:

- PRIMA RATA: 30/06/2020 (prorogata scadenza originaria del 31/03/2020 come da indirizzo fornito dalla Giunta Comunale con Deliberazione n. 52 del 10/03/2020)

- SECONDA RATA: 30/09/2020 (prorogata scadenza originaria del 30/06/2020 come da indirizzo fornito dalla Giunta Comunale con Deliberazione n. 52 del 10/03/2020)

- SOLUZIONE UNICA: 30/06/2020 (prorogata scadenza originaria del 31/03/2020 come da indirizzo fornito dalla Giunta Comunale con Deliberazione n. 52 del 10/03/2020)

TERZA RATA E CONGUAGLIO: verrà inviato successivo avviso di pagamento, con terza rata a scadenza unica al 02/12/2020, comprensiva di conguaglio sull’anno 2020, applicando le tariffe della TARI approvate per l’anno 2020 nei termini di legge.

Tale nuova modalità di versamento si rende necessaria nel rispetto delle nuove leggi approvate in materia, entrate in vigore dal 2020.

PER LE UTENZE NON DOMESTICHE NON COMPRESE 
NELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 52 DEL 10/03/2020:

ACCONTO (DUE RATE): attraverso gli avvisi inviati nel mese di marzo 2020, calcolati sul 60% del totale dovuto applicando le tariffe adottate dal Comune di Settimo Torinese per l’anno 2019.

SCADENZE DI PAGAMENTO ACCONTO 2020:

- PRIMA RATA: 31/03/2020

- SECONDA RATA: 30/06/2020

- SOLUZIONE UNICA: 31/03/2020

TERZA RATA E CONGUAGLIO: verrà inviato successivo avviso di pagamento, con terza rata a scadenza unica al 02/12/2020, comprensiva di conguaglio sull’anno 2020, applicando le tariffe della TARI approvate per l’anno 2020 nei termini di legge.

Tale nuova modalità di versamento si rende necessaria nel rispetto delle nuove leggi approvate in materia, entrate in vigore dal 2020.

AVVISO IMPORTANTE PER UTENZE NON DOMESTICHE:

- per le utenze di cui è noto all’Ufficio Tributi l’indirizzo PEC, gli Avvisi di Pagamento TARI vengono inviati a tale indirizzo.

- La Giunta Comunale, con deliberazione n. 52 del 10/03/2020, a fronte dell’emergenza Coronavirus, ha stabilito di prorogare le scadenze dell’acconto TARI 2020 al 30/06/2020 (prima rata) e al 30/09/2020 esclusivamente per le categorie identificate nella stessa. Clicca qui per scaricare la Delibera di Giunta Comunale n. 52 del 10/03/2020

Torna su

SPORTELLO TARI

Per motivi precauzionali legati all’emergenza sanitaria in corso, al fine di tutelare i cittadini e gli operatori e nel rispetto dei D.P.C.M. emanati in merito, si comunica che lo sportello TARI è aperto al pubblico, esclusivamente previo appuntamento telefonico.
Si invitano i cittadini a prediligere il contatto telefonico o tramite posta elettronica ai recapiti di seguito indicati:
Tel.: 0118028398-0118028399
E-mail: tributi.tari@comune.settimo-torinese.to.it
Pec: settimo@cert.comune.settimo-torinese.to.it

Orari:
lunedì e giovedì: 8,30-12,30 / 15,30-17,45
martedì e venerdì: 8,30-12,30
mercoledì chiuso

Torna su

MODALITA’ DI PAGAMENTO: Modello F24

Per il versamento della TARI, il contribuente dovrà utilizzare i MODELLI F24 inviati dal Comune, presentandoli al pagamento tramite:

- tutti gli sportelli bancari
- tutti gli uffici delle Poste Italiane
- i servizi di home-banking e remote-banking
- i servizi online messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Entratel e Fisconline) su www.agenziaentrate.it.
Al fine di assicurare la massima semplificazione degli adempimenti da parte dei contribuenti il Comune invia, con posta ordinaria e a mezzo PEC per le ditte, appositi avvisi di pagamento con gli F24 allegati. Se il contribuente non riceve l’avviso di pagamento deve richiedere informazioni allo Sportello TARI del Comune.
Tutti i titolari di partita Iva hanno l'obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche.

IMPORTANTE, A FRONTE EMERGENZA CORONAVIRUS: al fine di evitare eccessivi assembramenti presso gli uffici postali e bancari, si invitano i contribuenti ad utilizzare il più possibile gli strumenti di pagamento on line consentiti per il modello F24.

I versamenti con modalità telematiche possono essere effettuati:

1. direttamente:
- mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate ("F24 web" e "F24 online") utilizzando i canali Entratel o
Fisconline;
- mediante i servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l'Agenzia (banche, Poste
Italiane e Agenti della riscossione, prestatori di servizi di pagamento).
2. tramite gli intermediari (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.) che:
- sono abilitati al canale telematico Entratel dell'Agenzia delle Entrate e aderiscono a una specifica convenzione con la medesima Agenzia
(servizio "F24 cumulativo");
- sono abilitati al canale telematico Entratel dell'Agenzia delle Entrate e utilizzano il servizio "F24 addebito unico" (Provvedimento del
direttore dell'Agenzia delle entrate del 21 giugno 2007);
- si avvalgono dei servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l'Agenzia.

Torna su

AGEVOLAZIONI SOCIALI (ISEE)

Il Comune di Settimo Torinese ha stabilito, per l'anno 2020, le modalità e i criteri per ottenere le agevolazioni sociali sulla tassa sui rifiuti
(TARI), in base all'ISEE.
IL CONTRIBUENTE INTERESSATO DOVRÀ PRESENTARE ALLO SPORTELLO TARI DEL COMUNE DI SETTIMO TORINESE
APPOSITA RICHIESTA DI AGEVOLAZIONE ANNO 2020 ENTRO IL 30/09/2020, MUNITO DI ATTESTAZIONE ISEE IN CORSO DI
VALIDITÀ.
La presentazione potrà avvenire con le seguenti modalità, a scelta del richiedente (è preferibile, a fronte dell'emergenza sanitaria tuttora in corso, la presentazione delle richieste a mezzo e-mail/pec):

- inviando una e-mail all'indirizzo tributi.tari@comune.settimo-torinese.to.it, allegando il modulo di richiesta e un documento di identità

- inviando una PEC all'indirizzo settimo@cert.comune.settimo-torinese.to.it, allegando il modulo di richiesta e un documento di identità

- consegnando il modulo di richiesta direttamente allo sportello TARI, esclusivamente previo appuntamento telefonico, da fissare chiamando i numeri 011/8028398 o 011/8028399

ALL'ATTO DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA VERRANNO FORNITE LE INFORMAZIONI SUL NUOVO IMPORTO DOVUTO E
LE RELATIVE SCADENZE DI PAGAMENTO.

Le percentuali delle riduzioni che vengono applicate in relazione alle diverse fasce di reddito ISEE sono indicate nel modulo di richiesta, scaricabile cliccando qui
Il Comune effettuerà i controlli sulla veridicità delle richieste presentate per l'ottenimento delle riduzioni. Ove risultassero non veritiere
comporteranno la revoca immediata del beneficio concesso e saranno segnalate alla Procura della Repubblica.
Scarica modulo di richiesta di agevolazione TARI in base ad ISEE: clicca qui

Torna su

RIDUZIONI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA IMBALLAGGI IN PLASTICA

È prevista una riduzione, applicabile esclusivamente sulla parte variabile (novità 2020) della TARI, di € 15,00 ogni 3.000 punti accumulati attraverso la raccolta differenziata di imballaggi in plastica per uso domestico, effettuata tramite postazioni installate sul territorio della città, presso cui conferire utilizzando la tessera sanitaria. L'istanza di riduzione deve essere presentata dal 1 al 31/12/2020, con applicazione sull'anno 2021. Al fine di incentivare tale raccolta, ad un solo contribuente che ha accumulato il maggior numero di punti, il Comune riconosce l'esenzione totale TARI per l'anno di competenza. L'Ufficio TARI è a disposizione nel mese di dicembre 2020 per la verifica del saldo punti accumulati e lo scarico degli stessi per la riduzione sulla TARI 2021.

Torna su

DICHIARAZIONI DI VARIAZIONE

Si ricorda che in caso di variazioni che incidono sul calcolo della TARI, deve essere presentata la relativa dichiarazione entro il 30 giugno dell’anno successivo. Entro il 30 giugno 2020 devono essere presentate le dichiarazioni relative alle variazioni intervenute nel 2019.

Torna su