Emergenza profughi in arrivo dall'’Ucraina – Informazioni utili

Pubblicato il 11 marzo 2022 • Comune , Emergenza , Protezione Civile , Sociale
Il Comune di Settimo Torinese sta lavorando con altri enti competenti per organizzare le risposte necessarie a fronteggiare efficientemente l’emergenza umanitaria dovuta alla guerra in Ucraina, e il conseguente arrivo di profughi in fuga dal Paese. Al contempo in Città operano associazioni del territorio e terzo settore per organizzare una rete di supporto e di aiuti.
 
Sul sito del MINISTERO DELL’INTERNO è stato pubblicato un agile vademecum in italiano, ucraino e inglese in cui sono indicate una serie di informazioni per i profughi in arrivo dall’Ucraina: https://www.interno.gov.it/it/info-utili-lingresso-dei-profughi-ucraini-italia
Le schede forniscono le prime informazioni utili per un facile accesso all’assistenza sanitaria e per regolarizzare la permanenza sul territorio.
 
Sul sito della QUESTURA DI TORINO sono stati pubblicati i riferimenti dello SPORTELLO UFFICIO IMMIGRAZIONE dedicato all’emergenza ucraina, sito in  CORSO VERONA N. 4, con le informazioni utili per la richiesta del PERMESSO DI SOGGIORNO PER PROTEZIONE TEMPORANEA:
 
COME REGISTRARE LA PRESENZA IN CITTÀ DI UN CITTADINO UCRAINO
I cittadini provenienti dall’Ucraina sono regolari sul territorio italiano per i 90 giorni successivi all’arrivo, e di conseguenza possono attendere l’evolversi della situazione prima di presentare una richiesta di protezione internazionale.
I residenti che ospitano i cittadini ucraini a titolo gratuito – nella propria abitazione o con cessione ad uso gratuito di un appartamento – sono tenuti a comunicare entro 48 ore la presenza degli stessi alle autorità locali. La modulistica relativa alla dichiarazione di ospitalità è reperibile sul sito del Comune di Settimo Torinese  https://www.comune.settimo-torinese.to.it/it/page/37165
La dichiarazione firmata in originale e corredata da copia dei documenti può essere presentata all’Ufficio  Relazioni con il pubblico presso  il Palazzo Comunale in piazza della Libertà 4, negli orari di apertura al pubblico.
La registrazione dei cittadini ucraini è fondamentale non soltanto per il futuro passaggio in Questura per la regolarizzazione della loro presenza sul territorio, ma anche per il monitoraggio della situazione del territorio comunale.
 
INFORMAZIONI ED ORIENTAMENTO
Il Comune di Settimo Torinese ha attivato un servizio informativo e di primo orientamento che fornisce assistenza e consulenza ai profughi ucraini che stanno arrivando sul territorio ed alla persone che li ospitano
E’  possibile contattare lo Sportello Informastranieri via mail informastranieri@comune.settimo-torinese.to.it o tramite whatsapp sul numero 3884996953 (indicando i propri recapiti per poter essere ricontattati) o recarsi personalmente negli orari di apertura https://www.comune.settimo-torinese.to.it/it/page/sportello-informastranieri per:
  • segnalare persone in arrivo nella città, o già arrivate dall’Ucraina
  • ricevere informazioni sui percorsi da intraprendere per il regolare soggiorno in Italia
  • ricevere indicazioni relative ai percorsi di assistenza sanitaria e di inclusione sociale
  • segnalare le persone che necessitano di ospitalità
SETTIMO SOLIDALE PER L’ACCOGLIENZA
Negli scorsi giorni il Comune aveva attivato una apposita mail per raccogliere le disponibilità di chi metteva gratuitamente a disposizione un’abitazione da destinare ai profughi in arrivo https://www.comune.settimo-torinese.to.it/it/news/emergen-ucraina-chi-vuole-puo-mettere-a-disposizione-una-casa L’elenco delle unità abitative disponibili nella città di Settimo Torinese è stato inserito sulla lista degli alloggi messi a disposizione della Prefettura di Torino che sta coordinando sul territorio l’organizzazione dell’accoglienza dei cittadini ucraini in fuga dal conflitto.
 
La REGIONE PIEMONTE ha avviato una ricognizione delle disponibilità di famiglie e singoli all’accoglienza temporanea dei nuclei famigliari provenienti dell’Ucraina, composti in gran parte da donne con figli anche minori al seguito, in fuga dalle zone di conflitto.
E’ stato predisposto uno specifico Avviso pubblico. Chi lo desidera può manifestare la propria disponibilità all’accoglienza in casa compilando il modulo on line https://www.regione.piemonte.it/web/temi/diritti-politiche-sociali/piemonte-per-lucraina