Preferisco la bici: il comune premia chi va al lavoro in bicicletta

Pubblicato il 12 maggio 2022 • Comune
Il Comune premierà con buoni sconto spendibili nei negozi chi sceglie la bici per andare a lavorare. Sta per partire un implemento del progetto “Merits”, che premia i comportamenti virtuosi a beneficio della collettività.
 
Il progetto Merits, avviato già l'anno scorso grazie al Comune, Fondazione comunità solidale onlus e Casa Dei Popoli Settimo, consente ai settimesi di fare domanda per ottenere, a fronte di comportamenti virtuosi per il bene comune, crediti spendibili nelle attività commerciali. Già lanciato sul volontariato, dalla cura di parchi e aree pubbliche, sulla distribuzione dei pacchi alimentari e l’insegnamento dell’italiano agli stranieri, oggi è stato esteso alla mobilità pulita. «Chi preferisce la bici all'auto per gli spostamenti urbani, alleggerendo il carico di inquinamento e traffico e facendo attività fisica, verrà premiato – illustra l'assessore all'ambiente @Alessandro Raso – È un modo per incentivare i comportamenti che rendono più bella e vivibile la Città».
 
COME PARTECIPARE
Il progetto “Preferisco la bici”, che parte in via sperimentale, sarà inizialmente aperto a 40 candidati. Potranno fare domanda le persone maggiorenni compilando, dal 13 al 23 maggio, i moduli che verranno pubblicati sul sito👉🏻 www.fondazionecomunitasolidale.it. (Sarà possibile fare domanda dalle 00:00 di domani, venerdì 13 maggio, alle 12 del 23 maggio).
Verrà poi stilata una graduatoria che definirà la platea dei beneficiari e il progetto partirà operativamente in estate. La graduatoria terrà conto, oltre che delle caratteristiche del richiedente, anche dell'ordine di presentazione delle domande.
 
I candidati, oltre a essere in salute, devono possedere una bicicletta omologata e devono utilizzare la bici per percorrere il tragitto casa-scuola o casa-lavoro, anche soltanto in parte, purché per una distanza minima di 1 chilometro. Anche i genitori che non lavorano e portano i bimbi a scuola potranno candidarsi. I controlli verranno resi possibili da un'app che il ciclista dovrà scaricare e attivare nel momento in cui percorre il tragitto che dà diritto ai crediti.
 
«Promuovere la mobilità sostenibile è un elemento fondante della nostra idea di Città – conclude Raso – Preferisco la bici nasce per questo: valorizzare l'impegno di chi, con comportamenti quotidiani, tutela l'ambiente e la collettività. È un'idea già sperimentata in alcuni Comuni e, tra l'altro, ci è stata suggerita da un cittadino nell'ambito del Bilancio Partecipativo».