Trasformazione del diritto di superficie in proprietà e/o eliminazione dei vincoli convenzionali

Ultima modifica 10 ottobre 2022

Responsabile del procedimento

Referente ufficio competente

D'ADDAMIO Manuela

Descrizione del procedimento e normativa di riferimento

I soggetti proprietari di alloggi realizzati in edilizia convenzionata e concessi in diritto di superficie possono chiedere all'Amministrazione la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà. Il costo della trasformazione è individuato in base ai millesimi di proprietà rispetto all’immobile in cui l’alloggio è collocato come definito dalla Legge 23/12/1998, n. 448, art. 31. Contestualmente alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà è possibile chiedere anche la rimozione dei vincoli sul prezzo di alienazione e sul canone di locazione pagando un ulteriore corrispettivo economico.
I soggetti interessati  presentano istanza correlata dalla documentazione richiesta, l'ufficio competente provvede ad effettuare il calcolo del corrispettivo dovuto dal richiedente dandone comunicazione al richiedente.
Successivamente alla dichiarazione di accettazione dell'importo comunicato e disponibilità a procedere alla trasformazione del diritto di superficie in proprietà, presentata dai soggetti interessati, verranno effettuati gli adempimenti utili al fine di predisporre la documentazione per la stipula del rogito notarile, che può essere rogato dal Segretario Generale dell'ente.
In questo caso, il servizio contratti dell'ente comunica l'importo dovuto per le spese notarili e concorda la data per la sottoscrizione del rogito.

Termine per l'adozione del provvedimento finale

180 gg

Il procedimento si conclude con silenzio assenso?

NO

Soggetto esercitante il potere sostitutivo

ARCH. ANTONIO CAMILLO