Formazione Professionale

Ultima modifica 8 settembre 2021
 

Cos'è la Formazione Professionale

Le attività di formazione professionale (FP) hanno l’obiettivo di formare i giovani e gli adulti che intendono entrare o reinserirsi nel mondo del lavoro ed elevare il livello culturale e professionale.
Le attività formative sono programmate e regolate dalle Province e dalle Regioni che, insieme al mondo delle aziende e della FP, individuano i fabbisogni di occupazione del mercato del lavoro locale e definiscono i percorsi da attivare. 
I corsi sono finanziati attraverso fondi provinciali, regionali, statali e dell’Unione Europea (in particolare con il Fondo Sociale Europeo).
I corsi di formazione professionale sono prevalentemente gratuiti (in alcuni casi viene richiesta una quota di partecipazione). Alcuni corsi danno diritto ad una borsa di studio.

COSA SI STUDIA

Si studiano soprattutto materie tecniche e specifiche strettamente collegate all'attività professionale che il corso deve preparare a svolgere. Ci sono ore di lezione teorica, ma molte sono le ore dedicate ad esercitazioni pratiche. Durante il corso, è poi previsto un periodo di stage (tirocinio) in azienda, durante il quale si impara a lavorare a contatto con potenziali colleghi e si mettono concretamente alla prova le conoscenze acquisite.
E’ prevista la realizzazione di diversi profili educativi, culturali e professionali che prevedono l’acquisizione di titoli e qualifiche professionali di differente livello, valevoli su tutto il territorio nazionale se corrispondenti a criteri stabiliti.
Le aree sono: agricola-ambientale, tessile-sistema moda, meccanica, chimica e biologica, grafica-multimediale, elettrica-elettronica-informatica, edile e del territorio, turistico-alberghiera, aziendale-amministrativa, sociale-sanitaria.
I titoli e le qualifiche conseguiti dopo un percorso educativo, culturale e professionale di durata almeno quadriennale consentono di accedere all’istruzione e formazione tecnica superiore e di sostenere l’esame di Stato, dopo la frequenza di un corso annuale anche da privatista, il cui superamento consente l'accesso all’Università e all’alta formazione artistica, musicale e coreutica.

CHI ORGANIZZA I CORSI

I corsi vengono  gestiti direttamente dai Centri di Formazione Professionale o dalle imprese (da enti accreditati secondo la legge).

I DESTINATARI

I corsi di formazione professionale sono rivolti prevalentemente a:  
  • Giovani e adulti disoccupati e inoccupati
  • Giovani in obbligo formativo
  • Occupati
  • Persone con situazioni di svantaggio (disabili, persone con problemi di inserimento sociale, ex detenuti, immigrati..)

LA DURATA

I corsi possono avere durata variabile in base al profilo professionale cui preparano ed ai destinatari del corso (da un minimo di ore per corsi serali di aggiornamento, ai corsi triennali sperimentati del nuovo obbligo formativo) .
La frequenza può essere in orario diurno, preserale o serale (a seconda della tipologia dei corsi).

LE CERTIFICAZIONI

I corsi di FP rilasciano le seguenti certificazioni:
  • Attestato di frequenza
  • Attestato di frequenza con profitto
  • Attestato di qualifica
  • Attestato di specializzazione
  • Patente di mestiere
  • Abilitazione professionale

Tutte le certificazioni sono riconosciute dai Centri per l’Impiego (ex Ufficio di  Collocamento), ad eccezione della frequenza.

I LIVELLI

I corsi vengono organizzati a tutti i livelli: post-scuola dell’obbligo, post-diploma e diploma universitario, post-laurea (corsi e master).
Ci sono più livelli di formazione professionale, in base al titolo di studio richiesto per l’ammissione:
formazione di primo livello (o di base): per accedere ai corsi che rilasciano la qualifica generalmente è sufficiente aver assolto l’obbligo scolastico.
formazione di secondo livello: per qualificati, diplomati o laureati (a seconda della tipologia dei corsi), ha l’obiettivo di creare figure professionali con competenze specifiche, che presuppongono il possesso di determinate nozioni.
Attenzione ai corsi di formazione a pagamento proposti da Enti non accreditati: corsi a pagamento che rilasciano titoli "riconosciuti dalla Regione" o con "presa d'atto regionale" in realtà spesso non sono riconosciuti dai Servizi per l‘Impiego. E’ possibile approfondire l’argomento presso i servizi informativi, anche rispetto alla qualità dei corsi proposti.
Gli Enti di Formazione Professionale richiedono a Province e Regioni il finanziamento dei corsi (presentano il Piano-corsi), ed attendono l’approvazione.
E’ comunque consigliato rivolgersi alle segreterie dei Centri per richiedere informazioni, perché spesso i Centri accettano una sorta di pre-iscrizione, in attesa dell’approvazione del corso da parte della Regione. I Centri però non possono garantire l’avvio del corso fino alla dichiarazione della Regione di concessione del finanziamento per il corso.
Una banca dati dei corsi di formazione professionale finanziati su tutto il territorio nazionale è disponibile sul sito www.europalavoro.it.

IL SISTEMA INTEGRATO DI FORMAZIONE 

Il sistema integrato di formazione è un'offerta integrata tra istruzione, formazione professionale e lavoro rivolta a giovani e adulti attraverso tre diversi progetti:
  • Obbligo Formativo
  • IFTS Istruzione e Formazione Tecnica Superiore
  • Educazione degli Adulti

OBBLIGO FORMATIVO 

L’obbligo formativo (introdotto da una legge nel 1999) è il diritto/dovere dei giovani dai 15 ai 18 anni all’istruzione ed alla formazione.
A partire dall'anno scolastico 2000/2001 è entrato in vigore l'obbligo di frequenza di attività formative dai 15 ai 18 anni e questo aspetto si approfondisce ulteriormente con la Riforma Moratti; è quindi possibile scegliere tra i seguenti percorsi:
sistema dei licei o alternanza scuola-lavoro
sistema dell’istruzione e della formazione professionale o alternanza scuola-lavoro
assunzione con contratto di apprendistato
L’obbligo formativo sarà interessato da cambiamenti nel prossimo futuro in base all’evolversi dei lavori sulla Riforma della Scuola proposta dal Ministro Moratti, diventata legge (legge n°53 del 28 marzo 2003); non sono ancora entrati in vigore i decreti attuativi e pertanto molti aspetti sono ancora in sospeso e potrebbero subire modifiche.


ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE (IFTS)

Sono percorsi formativi post-diploma che hanno l’obiettivo di rafforzare il rapporto tra formazione professionale, istruzione scolastica post-diploma, Università e le esigenze del mercato del lavoro (grazie ad accordi che integrano realtà territoriali quali le scuole medie superiori, l’università, i centri di formazione professionale, le imprese) e di creare figure professionali che rispondano alla reale domanda del mondo del lavoro e del contesto produttivo territoriale (con particolare attenzione ai settori interessati da innovazioni tecnologiche).
Destinatari: giovani disoccupati, adulti disoccupati, occupati 
Il titolo di studio generalmente richiesto è il diploma di scuola superiore; sono però ammessi in alcuni corsi anche coloro che sono in possesso di qualifica professionale e che superino appositi test di ingresso.
Crediti: le esperienza formativa saranno certificata in crediti (riconosciuti in tutto il territorio nazionale) che potranno essere utilizzati nell'ambito di un percorso ulteriore di formazione (anche universitaria) o di lavoro. 
I corsi si svolgono generalmente presso scuole superiori e/o agenzie di formative. 

EDUCAZIONE DEGLI ADULTI 

L'educazione degli adulti è organizzata e gestita dai CTP (Centri Territoriali Permanenti) con l’obiettivo di:
accogliere, accompagnare ed orientare le persone con un basso livello di istruzione e formazione, favorendo l’accesso all’istruzione ed alla formazione professionale
diffondere lo sviluppo dell'alfabetizzazione culturale e funzionale
favorire l'acquisizione di specifiche competenze connesse al lavoro ed alla vita sociale
favorire l'estensione di conoscenze, cultura in generale e tecnologie più diffuse
Crediti: è previsto il rilascio di titoli, certificazioni o attestazioni dei crediti formativi acquisiti.
Destinatari: adulti di qualsiasi età e condizione (15° anno di età compiuto). Viene data precedenza a coloro che richiedono il conseguimento del titolo di studio (licenza elementare o media).
Durata: i corsi di istruzione finalizzati al conseguimento di titolo di studio hanno una durata di almeno 200 giorni di calendario scolastico come previsto per i corsi ordinari. Le altre attività formative, di alfabetizzazione o di istruzione possono avere organizzazione modulare con durata (normalmente definita in ore) rapportata ai contenuti programmati. 


LA FORMAZIONE CONTINUA

La formazione continua è un’opportunità rivolta ai lavoratori (in particolare quelli a rischio di disoccupazione, in cassa integrazione o in mobilità), per essere costantemente aggiornati sulle trasformazioni industriali e sull'evoluzione dei sistemi produttivi attraverso azioni di formazione e riqualificazione professionale, attività di orientamento, lo sviluppo di sistemi di formazione innovativi e aggiornamento o riqualificazione dei formatori, tenendo particolare conto dei bisogni delle piccole e medie imprese. 
Per ulteriori approfondimenti sull’argomento della formazione professionale si possono consultare i seguenti siti: